MPSS&GENI-AX e LightBringer dichiarano Guerra alla morte!

 

L´Intelligenza Artificiale che salvera´ la vita a milioni di persone!

 

 

 

E´ di oggi, 7 Settembre 2017, la notizia che la MPSS&GENI-AX, multinazionale fornitrice di tecnologia militare e civile e servizi di supporto tecnico-tattico-logistico a entita´ Governative di tutto il Mondo, autorizzata e supportata dalla ZEC (Zona Especial Canaria, Governo Canario, Comunita´ Europea), ha firmato, presso gli uffici della ZEC di Santa Cruz de Tenerife, alla presenza di Olga Martín Pascual, Direttrice del Consorzio ZEC,  un contratto di esclusiva mondiale per la gestione e la commercializzazione di un brevetto internazionale, un prodotto tecnologico innovativo e rivoluzionario, un dispositivo di intelligenza artificiale che salvera´ la vita di milioni di utenti.

A comunicarlo sono i direttori esecutivi della MPSS&GENI-AX, Manrico Erriu e Saverio Ciampi.

 

Una vera e propria task force composta da ingegneri, programmatori, ricercatori, esperti nella gestione di progetti complessi, specialisti di Business Strategy e comunicazione, nata dalla fusione tra la MPSS&GENI-AX e la LightBringer, societa´ che detiene il brevetto. A capo della divisione Engineering and Technology della MPSS&GENI-AX vi sara´ Massimiliano Garruzzo, l´ingegnere inventore del dispositivo e Presidente della stessa LightBringer. Il prodotto e´ stato sviluppato e realizzato in Silicon Valley (California) grazie a un team di menti brillanti composto da ingegneri e programmatori d´eccellenza capitanati dall´ingegnere Garruzzo.

I dati sono allarmanti: 18 milioni di morti all'anno in tutto il mondo, a causa di malattie cardiache e ictus, un terzo delle morti in tutto il mondo, secondo un nuovo studio scientifico che ha esaminato ogni paese negli ultimi 25 anni. Per non parlare delle morti collegate alle vittime di crimini violenti, oltre che le vittime di incidenti domestici o automobilistici.

Nella foto da destra: Manrico Erriu (Alto Dirigente MPSS&GENI-AX), Saverio Ciampi (Alto Dirigente MPSS&GENI-AX), Olga Martin Pascual (Direttrice del Consorzio ZEC), Massimiliano Garruzzo (Ingegnere Inventore LightBringer, presidente della stessa), Octavio Cabrera Toste (Avvocato e Assessore Tributario ZEC), Letizia Ferrari (Avvocato Studio Cabrera).

Il pericolo, come Manrico Erriu riferisce, è per sua stessa natura imprevedibile e si manifesta all’improvviso tagliando fuori tutti quei prodotti o servizi che si basano sul demandare al monitorato il percepire il pericolo e attivare app o schiacciare tasti o comunque fare azioni, cosa che quando si è sotto aggressione o sotto attacco cardiaco o dopo un incidente è impossibile fare al 99,9%.

LIGHTBRINGER FA TUTTO DA SOLO! La differenza è data dal motore di intelligenza artificiale che rielabora in continuazione i dati rilevati dal dispositivo indossabile e si accorge autonomamente se qualcosa non va.

 

 

Lavora silenzioso e discreto ma per farvi sapere che c’è, ogni tanto invia una notifica informando di alcuni dei dati rilevati come i passi fatti o le calorie spese così da essere anche un amico che vi ricorda di essere attivi. 

Obiettivo della task force: salvare il maggior numero possibile di vite, in tutto il mondo.

La maggior parte delle persone non muore immediatamente dopo un attacco di cuore o un ictus o un aggressione violenta o un incidente domestico o automobilistico.

È quindi possibile sopravvivere se si interviene immediatamente, in questo caso le probabilità di sopravvivenza sono molto elevate.

La maggior parte delle morti avvengono perché i soccorritori sono chiamati in ritardo o non vengono avvisati. L'attacco cardiaco e l'ictus possono interessare persone di qualsiasi età, anche molto giovani, perfettamente sane.

LIGHTBRINGER è in molti casi in grado di identificare i sintomi dell’evento stesso oltre che gravi scompensi dei dati biometrici che possono rivelare altre gravi patologie ma anche se i sintomi non ci fossero o fossero lievi, quando necessario, attiverà automaticamente il protocollo di emergenza, inviando rapidamente i soccorritori, attraverso la centrale operativa collegata al dispositivo stesso e senza che l'utente debba intraprendere alcuna azione.

 

LIGHTBRINGER è un sistema innovativo in grado di recepire i dati biometrici della persona che lo utilizza. L ́intelligenza artificiale che lo gestisce reagisce immediatamente alle emergenze attivando i soccorsi quando necessario.

Concepito e progettato per proteggere le persone nella loro vita quotidiana, si prende cura di noi e dei nostri cari come un angelo custode silenzioso.

LIGHTBRINGER è un servizio di protezione 24/7 che consente di essere monitorati e protetti semplicemente indossando un dispositivo collegato a uno smartphone.

 

L'assistenza immediata è cruciale in molte situazioni pericolose per la vita. L'intervento automaticamente attivato rappresenta il futuro.

 

Il segreto è tutto nel motore di intelligenza artificiale, cosa che lo differenzia da tutti i sistemi presenti ad oggi sul mercato! 

Quando un sensore del dispositivo indossabile rileva un allarme, l´Intelligenza Artificiale in       60 secondi, decide se si tratta di un allarme vero o falso e in caso di reale allarme ingaggia la centrale operativa costituita da professionisti altamente preparati, che capiscono quale intervento e assistenza fornire inviando le unita ́ di soccorso adeguate (polizia, ambulanza, vigili del fuoco etc.). Il tutto avviene in tempo reale.

Il possessore del dispositivo non deve fare nulla, perchè l´Intelligenza Artificiale agisce autonomamente, individuando alterazioni delle caratteristiche biometriche che possono derivare da infarto o da sintomi gravi di altre malattie, cadute, aggressioni, incidenti o altri stati potenzialmente pericolosi per la vita del monitorato.    

MPSS&GENI-AX e la LightBringer sono orgogliosi di aprire insieme il nuovo centro di ricerca e sviluppo in queste bellissime isole e ringraziano la Direttrice del Consorzio ZEC Zona Especial Canaria (Governo Canario, Comunita´ Europea), Olga Martín Pascual, per tutto l’aiuto ed il sopporto. Il nuovo centro di ricerca e sviluppo con sede alle Canarie lavorerà in sinergia con il centro di sviluppo attivo in California, in Silicon Valley.

 

La task force passerà immediatamente all’azione per fare capire al mondo che la reale protezione dei propri figli, dei propri genitori e di noi stessi ha oggi una risposta vera ed efficace.